Adidas Supernova 9

supernova 9 

 

L’ultimo acquisto è la Adidas Supernova 9 che pur appartenendo alla categoria massima ammortizzazione mi ha incuriosito sia per la presenza di un inserto in plastica posto nel lato interno del tallone

supernova 9 int

sia per la pianta larga che la rendono piuttosto stabile nella rullata. Unica incognita il Boost che secondo alcuni causa problemi di controllo nell’appoggio.

Peso effettivo del mio numero (10 US) 310 grammi.

Secondo Runningshoesguru è paragonabile con Brooks Ravenna 8, e le altre definite “ibride” cioè categoria max ammortizzazione e stabilità

Secondo Runlovers è una max ammortizzazione moderna cioè che da supporto e stabilità quando serve.

1° e 2°test: corsa lenta 10km:

La prima impressione appena indossata è di estrema comodità, rispetto alla NB1080 v6 la suola in boost è molto più morbida ma allo stesso tempo nella rullata molto più reattiva.

Nei primi chilometri il ritorno di energia quando si atterra sul boost sembra sia anche troppo marcato, ma la sensazione di “rimbalzo” svanisce poco dopo quando si inizia ad apprezzare il buon grado di protezione che regala quando il passo è lento e la falcata corta e poco marcata dalla spinta dei polpacci. Anche su sterrato la sensazione è di protezione e l’appoggio molto stabile, il piede si muove bene senza cedere all’interno seppure non si avverte la presenza di alcun supporto.

Nei tratti in discesa quando l’appoggio è più su tallone che mesopiede, si apprezza molto il potere del boost di attutire gli impatti con il terreno, il tallone è sempre ben posizionato e non si notano cedimenti ai lati.

3° test ripetute brevi:

Ero molto curioso di provarle su velocità diverse e dopo i primi 20 km fatti a passo tranquillo esco per 12×300

Ed in effetti, come pensavo, è quando aumenta la spinta e la falcata diventa energica che si nota la differenza. Da scarpa prettamente ammortizzata e protettiva da la sensazione di accompagnare il piede in spinta restituendo una bella dose di energia. Insomma sono reattive ed il peso non da fastidio.

A questo punto non mi rimane che provarla in gara, e credo che per le distanze fino a 10/12 km specie su percorsi vari e non piatti, possano dare il meglio.

Per adesso quindi la rotazione con le NB 1080 v6 sarà questa:

Uscite lente, lunghi e mezze con NB 1080 v6

Allenamenti di qualità e gare brevi Adidas Supernova 9

Seguiranno aggiornamenti…

 

AGGIORNO DOPO 100 KM E DUE GARE BREVI

Confermo le buone sensazioni soprattutto in gara. Su percorsi ondulati mi sono trovato molto bene (ritmo gara 4’40”) per il giusto mix tra reattività e protezione, soprattutto nei tratti in discesa per l’ottimo grado di ammortizzazione garantito dal boost.

Per me quindi ottima per gli allenamenti di qualità e le gare, mentre per allenamenti a ritmo rilassato o per i lunghi (passo 5’15″/5’30”) preferisco una scarpa più protettiva, per adesso la NB 1080 ma sono in attesa che arrivi la Saucony Guide 10 di cui scriverò a breve.

Annunci